sondaggio

Il sondaggio è un momento importante per "fotografare" l'esperienza dei partecipanti e poter adattare gli scenari di addestramento.

  • Seleziona la risposta (una sola consentita) che ritieni più opportuna cliccando su un tasto come da esempio 1: comparirà un'immagine animata che segnala l'avvenuto invio del dato (vedi riquadro rosso).
  • Potrai subito visionare i risultati generali in rappresentazione grafica (riquadro giallo dell'esempio "2") o tutti i particolari delle singole domande (link rosso "vai al sondaggio").
  • Prosegui con le domande successive fino alla fine della lista.



Pronti? Via!

1 Voti rimanenti

Ambiente di lavoro

Svolgo la mia attività professionale nel contesto di:

4

Voti

Altro (CDR, servizi territoriali, ecc)
Voto
2

Voti

Ospedale, Servizio/Unità Operativa per cronicità o riabilitazione
Voto
1

Voti

Ospedale, Servizio/Unità Operativa di area critica
Voto
1

Voti

Ospedale, Servizio/Unità Operativa per pazienti acuti
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.

1 Voti rimanenti

Frequenza eventi

Assistito a emergenze ospedaliere:

4

Voti

Raramente (pochi episodi nell’arco della vita professionale)
Voto
3

Voti

Frequentemente (almeno due volte al mese)
Voto
1

Voti

Mai capitato
Voto
1

Voti

Saltuariamente (almeno due volte l’anno)
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.

 

1 Voti rimanenti

Capacità reattive

Nel caso in cui mi sono capitate emergenze, solitamente:

7

Voti

Ho iniziato manovre RCP subito e allertato il sistema di soccorso interno/esterno.
Voto
2

Voti

Non mi è mai capitata emergenza.
Voto
2

Voti

Ho allertato il sistema di soccorso interno/esterno e collaborato alla rianimazione al loro arrivo.
Voto
1

Voti

Ho allertato il sistema di soccorso interno/esterno e ho lasciato facessero tutto loro
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.



 
1 Voti rimanenti

Atteggiamento

Durante la gestione di emergenza/urgenza sanitaria nella mia U.O. generalmente mi sento:

3

Voti

Poco preparato ma restando lucido cerco di essere il più attivo e collaborativo
Voto
1

Voti

Preparato, lucido, attivo e collaborativo
Voto
1

Voti

Preparato e attivo ma spesso l'apprensione mi toglie lucidità
Voto
1

Voti

Inadeguato per preparazione e tendo a restare ai margini delle operazioni
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.


 

1 Voti rimanenti

Sistema d'emergenza

Nella tua realtà attuale:

2

Voti

Esiste sistema di soccorso misto (es: personale del servizio, attrezzatura di reparto, rianimatore reperibile)
Voto
1

Voti

Esiste sistema di soccorso interno strutturato (team rianimazione attrezzato)
Voto
1

Voti

Esiste sistema di soccorso esterno (es. SSUEm 118, servizi d’emergenza convenzionati).
Voto
1

Voti

Il sistema d’emergenza si basa unicamente su personale medico/infermieristico del servizio.
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.

 

1 Voti rimanenti

Situazione gestionale

Nella tua realtà, a tuo parere, le urgenze/emergenze generalmente vengono:

3

Voti

Riconosciute prontamente e trattate con efficienza, efficacia e organizzazione
Voto
1

Voti

Riconosciute prontamente e trattate con efficacia ma l'impreparazione pregiudica l'efficienza del lavoro di squadra
Voto
1

Voti

Riconosciute prontamente ma trattate con scarsa efficacia ed efficienza.
Voto
1

Voti

La struttura ha grosse lacune organizzative e scarse le competenze dei sanitari nella gestione di queste situazioni
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.



 
1 Voti rimanenti

Protocolli

Protocolli: nella tua realtà attuale, secondo il tuo parere:

3

Voti

Non so se esistono protocolli
Voto
1

Voti

Non esistono protocolli di gestione dell’emergenza.
Voto
1

Voti

Esistono protocolli d’emergenza non applicabili per vari motivi o di difficile applicazione
Voto
1

Voti

Esistono protocolli di gestione dell’emergenza di facile applicazione
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.



  
1 Voti rimanenti

Carrello d'urgenza

Nella tua realtà il carrello dell'urgenza:

2

Voti

Non esiste e non vi sono indicazioni.
Voto
1

Voti

E' situato in una stanza e tenuto sotto chiave.
Voto
0

Voti

E' situato in un luogo centrale agli spazi operativi e prontamente accessibile
Voto
0

Voti

Non c'è ed in caso di bisogno c'è l'indicazione ad usare quello dell'U.O. vicina.
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.


  

1 Voti rimanenti

Controlli

Nella tua U.O. In carrello dell'urgenza ed il DAE vengono controllati:

2

Voti

Ogni tanto senza uno schema prefissato
Voto
1

Voti

viene controllato periodicamente secondo uno schema prestabilito ed a rotazione da tutto il personale
Voto
1

Voti

Non abbiamo né carrello dell'urgenza né DAE
Voto
1

Voti

Giornalmente da una persona che ne ha la responsabilità
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.


1 Voti rimanenti

Diluizione farmaci

Nella tua struttura è stato approntato uno schema di diluizione dei farmaci da utilizzare in urgenza/emergenza?

2

Voti

Sì ma esiste più di uno schema per medesimi farmaci che usano razionali diversi
Voto
1

Voti

No, non esiste nessuno strumento di questo tipo.
Voto
1

Voti

Sì ma nessuno lo consulta mai: ogni medico prescrive i farmaci fornendo la diluizione
Voto
0

Voti

Sì e viene spesso consultato
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.


1 Voti rimanenti

Parametri vitali

Di fronte ad un pz con improvvisa difficoltà respiratoria ti è mai capitato di auscultare il torace in attesa dell'arrivo del medico?

2

Voti

No, se il medico mi vedesse mi redarguirebbe perché non è mio compito
Voto
1

Voti

No, non è compito dell'infermiere
Voto
1

Voti

Non ne possiedo le competenze, ma sarei interessato ad acquisirne
Voto
1

Voti

Mi è capitato e in alcuni casi mi ha permesso di prevedere le terapie poi prescritte dal medico
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.


1 Voti rimanenti

SCA

Per quanto riguarda le Sindromi Coronariche Acute la mia struttura:

2

Voti

E' dotata di procedure di gestione, trattamento ma la trombolisi non è contemplata
Voto
1

Voti

Non è dotata di procedure di gestione, trattamento e trasferimento. Si allerta il 118
Voto
1

Voti

Non è dotata di procedure di gestione, trattamento e trasferimento. Ci si organizza di volta in volta coi mezzi aziendali.
Voto
0

Voti

E' dotata di procedure di gestione, trattamento e trasferimento presso una UTIC specifica e si esegue la trombolisi se indicato
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.


1 Voti rimanenti

Ossigenoterapia

Per l'ossigenoterapia nella tua U.O. hai a disposizione:

2

Voti

Mascherine semplici o occhialini e nient'altro.
Voto
1

Voti

Mascherine, occhialini, maschere con venturimetro, CPAP e mezzi avanzati in genere di controllo del respiro
Voto
0

Voti

Mascherine, occhialini, maschere con venturimetro, non usiamo mezzi avanzati
Voto
0

Voti

Non abbiamo in dotazione né presidi per ossigenoterapia né fonti di ossigeno.
Voto

jVoteSystem developed and designed by www.joomess.de.




[+] Il prelievo arterioso nella tua U.O.:

a) Tutti gli infermieri ne hanno competenza e lo eseguono correntemente

b) Solo alcuni infermieri ne hanno competenza e solo loro e i medici lo eseguono

c) E' una procedura che per abitudine viene eseguita solo dai medici

d) Non vi è emogasanalizzatore a disposizione.

[+] Di fronte al riscontro di una situazione di urgenza emergenza nella tua U.O.

a) Si attende il medico per la prescrizione di indagini strumentali, applicazione di presidi anche elementari e prescrizione di terapia

 b) Tendenzialmente gli infermieri anticipano alcune manovre (accesso venoso, prelievo ematico, ECG, ossigenoterapia...) anche se il medico non è ancora arrivato, di loro iniziativa

c) Esistono dei protocolli gestionali da seguire per l'approccio a situazione d'urgenza/emergenza in parziale autonomia (prescrizione vi fax o simili)

d) esistono dei protocolli standard da applicare in piena autonomia (es. correzione dosaggi infusioni, ecc)

[+] I farmaci d’emergenza, nella tua realtà lavorativa:

a) Hanno collocazione in carrelli/valigie d’emergenza e sono in numero congruo, facilmente accessibili e identificabili da sistemi quali etichette colorate

b) Hanno collocazione in carrelli/valigie d’emergenza in numero eccessivo e non esiste sistema di identificazione con etichette

c) Hanno collocazione in carrelli/valigie d’emergenza ma in numero esiguo per le esigenze reali

d) Hanno collocazione in armadi e devo andare a prenderli ogni volta.

 

Prossimi eventi


date sedi link iscrizioni programma
in definizione Nursind di Dalmine (BG):
vedi mappa 
LINK al sito Nursind Bergamo Programma    
       
       
       
       
       

Ci presentiamo

Bianchi Rudy e Cabrini Ivan

  Bianchi Rudy: Infermiere, 18 anni di servizio in Pronto Soccorso e nel soccorso extra ospedaliero sulle ambulanze infemierizzate 118, attualmente su VLV. Da più di dieci d'anni sono Istruttore BLSD-IRC con abilitazione a Direttore di Corso operante all'interno del Centro di Formazione Bolognini di Seriate. Per 6 anni sono stato Soccorritore Esecutore 118, Istruttore Soccorritore 118 e Istruttore ANPAS operando per la P.A. Volontari Alto Sebino-Lovere in qualità di autista-soccorritore volontario, soccorritore piste da sci e Responsabile della Formazione dell'Associazione. In questa carica ho organizzato e diretto corsi regionali per Soccorritori Esecutori 118. Iscritto dal '98 al GIMC (Gruppo Intervento Medico Chirurgico) dell'Ospedale da Campo ANA con cui ho partecipato alle missioni in Albania ('98), Sri Lanka ('05) e L'Aquila (2009). Ho avuto esperienze formative in corsi di anatomia e fisiologia per istituti professionali e lezioni di Primo Soccorso in corsi per OSS, nelle scuole e ambiti lavorativi. Master di 1° livello in Formazione e Tutorato delle Professioni Sanitarie presso l'Università Telematica Pegaso di Napoli.

Cabrini Ivan: Infermiere da più di vent'anni impegnato nel campo del soccorso ospedaliero (Pronto Soccorso, Terapia sub-Intensiva) ed extraospedaliero (Mezzi di soccorso infermierizzati e medicalizzati). Istruttore BLSD IRC da quattordici anni, con abilitazione a Direttore di corso. Lunga esperienza nel campo della formazione all'emergenza e urgenza intra-ospedaliera. Autore di articoli pubblicati da riviste infermieristiche e siti internet a valenza nazionale; relatore a convegni sul nursing. Socio Consulente per l'associazione Infermieri On-Line (AIOL) fin dal 2005. Referente dell'area specialistica "Area Critica" del sito dell'associazione: AIOL

Nel 2010 abbiamo collaborato a quattro mani a creare un corso per infermieri che avesse come tema la gestione efficiente dell'emergenza/urgenza ospedaliera, accreditato ECM-CPD. La risposta positiva ottenuta presso la nostra Azienda Ospedaliera ci ha spinto a fare un ulteriore salto qualitativo: accanto ad un incremento quali-quantitativo della parte teorica e alla simulazione pratica di emergenze/urgenze, abbiamo creato questa piattaforma on-line per esercitarsi in scenari interattivi, video-lezioni e molto altro.

Cosa offre questo PERCORSO?


Visiona il programma

 





Il programma

“SOCCORSO OSPEDALIERO IMMEDIATO”

Abstract

Il Corso “Soccorso Ospedaliero Immediato” è nato dall’esigenza di uniformità operativa durante le emergenze/urgenze ospedaliere dell’adulto e si propone di mettere a disposizione degli operatori sanitari le linee guida d’intervento interdisciplinare “Evidence Based”, di facile apprendimento e di elevata riproducibilità. Durante l’attività didattica è previsto un ampio spazio dedicato all’addestramento pratico su manichino e carrello d’emergenza, ricreando gli scenari più comuni in forma interattiva col pubblico.

Nella prima sessione, denominata “La gestione delle emergenze ospedaliere” viene introdotto il concetto di catena del soccorso e i diversi sistemi di gestione delle emergenze interne all’ospedale. Quindi vengono presentate le diverse tipologie di allestimento del carrello dell’emergenza, il defibrillatore semiautomatico (DAE) e i sistemi di monitoraggio multiparametrici. Si richiamano i concetti contenuti nelle linee guida internazionali (ILCOR 2010) inerenti il riconoscimento del paziente a rischio e la metodica di approccio alle situazioni d’emergenza, secondo le tecniche della valutazione primaria e secondaria (primary-secondary survey). In rilievo viene posta la gestione delle vie aeree, l’ossigenoterapia, la rilevazione dei parametri vitali, gli accessi venosi e l’emogasanalisi; in particolare nelle parti applicative e collaborative che coinvolgono l’infermiere. Mentre il materiale viene illustrato con immagini ed elaborazioni grafiche, avviene la presentazione materiale dei presìdi con dimostrazione tecnica di montaggio e corretto uso. La parte teorica si conclude con: la gestione dell’arresto cardiocircolatorio, introduzione ai ritmi dell’arresto cardiaco, i fondamenti del BLSD, Il supporto vitale avanzato, l’algoritmo ACLS, le cause reversibili dell’arresto cardiocircolatorio, i farmaci di maggior uso nell’Arresto Cardiaco e il trattamento dell’ostruzione delle vie aeree. Nella seconda parte vengono predisposte stazioni di addestramento pratico, con dimostrazione dell’applicazione dell’algoritmo BLSD , ACLS  e disostruzione delle vie aeree su manichini con simulazione di scenari (“megacode”) in cui vengono applicati gli algoritmi d’emergenza coinvolgendo i discenti in situazioni di “role playing”.

Nella seconda giornata del corso, dal titolo “la gestione delle principali urgenze ospedaliere” si affrontano alcune delle urgenze più comuni: lo Stroke, la Sindrome Coronarica Acuta, la Crisi Comiziale, l’Edema Polmonare Acuto e gli Shock. Quindi vengono illustrate le tecniche ed i materiali inerenti l’uso della C-PAP e l’intubazione tracheale. Anche qui è prevista una parte pratica in “role playing”, con simulazione di scenari ALS inerenti gli argomenti trattati. Ogni sessione prevede uno spazio di discussione finale, aperta alle domande e ai contributi portati dai partecipanti al corso. L’atto finale prevede un test valutativo individuale teorico. 

Tra le due giornate residenziali sono previste giornate di esercitazione sul campo con consulenza on-line e momenti di autoaggiornamento su piattaforma informatica (www.soccorrere.altervista.org) con percorsi formativi (lettura documenti, linee guida e video lezione sul prelievo arterioso e interpretazione dell’emogasanalisi) e interattivi con percorsi gestionali di situazioni di emergenza e urgenza. Al termine di ogni modulo è previsto un questionario valutativo.

 Alla fine del percorso formativo il corsista sarà in grado di valutare una situazione di urgenza/emergenza ospedaliera dell’adulto ed intraprendere atti terapeutici e assistenziali adeguati per la sua corretta gestione.

GIORNATA 1

Dalle

alle

Docente

argomento

contenuti

08,00

08.30

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

Presentazione corso:

Registrazione, saluto ai partecipanti, Introduzione e pre-test.   

08,30

09,30

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

A- Lezione magistrale:

LA GESTIONE DI BASE DELL’EMERGENZA

La catena della sopravvivenza.

I sistemi d’emergenza ospedalieri.

Riconoscimento del paziente a rischi.

Il carrello dell’Emergenza, il DAE e sistemi di monitoraggio.

09,30

11,15

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

A- Lezione magistrale:

LA VALUTAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA

 

E- Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti:

I PRESIDI DI GESTIONE DELLE VIE AEREE E MONITORIZZAZIONE DEI PARAMETRI VITALI

 

Il metodo ABCDE

La gestione delle vie aeree e l’ossigenoterapia, la rilevazione dei parametri vitali, gli accessi venosi e le pratiche clinico-diagnostiche in urgenza.

11,15

11,30

 

Coffee-break

11,30

12,30

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

A- Lezione magistrale:

la gestione di base dell’arresto cardiocircolatorio

La gestione dell’arresto cardiocircolatorio,

introduzione ai ritmi dell’arresto cardiaco,

fondamenti del BLSD,

Il trattamento dell’ostruzione delle vie aeree.

12,30

13,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

A- Lezione magistrale:

il supporto vitale avanzato nell’arresto cardiocircolatorio

Il supporto vitale avanzato,

algoritmo ALS,

le cause reversibili dell’arresto cardiocircolatorio,

i farmaci dell’Arresto Cardiaco.

13,00

14,00

 

Pausa pranzo

14,00

14.30

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

E- Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti:

LA GESTIONE DELL’ARRESTO CARDIO-CIRCOLATORIO E RESPIRATORIO

 

Dimostrazione su manichini sull’applicazione algoritmo BLSD avanzato da parte degli istruttori.

14,30

17,45

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

H- Esecuzione diretta di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche:

LA GESTIONE DELL’ARRESTO CARDIO-CIRCOLATORIO E RESPIRATORIO

 

Addestramento pratico su manichino all’algoritmo BLSD e disostruzione vie aeree. Gestione avanzata avanzata dell’emergenzain un ottica multidisciplinare (scenari - role playing a piccoli gruppi e a rotazione).

17,45

18,30

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

D- Confronto/dibattito tra pubblico ed esperto/i guidato da un conduttore

 

Confronto aperto tra Istruttori e discenti

18,30

 

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

Chiusura sessione

 

Termine dei lavori e presentazione seconda giornata.

 GIORNATA 2

Dalle

alle

Docente

argomento

contenuti

08,00

14,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

H- Esecuzione diretta di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche

ESERCITAZIONE SUL CAMPO CON ASSISTENZA TUTORIALE

 

F- Presentazione di problemi/casi clinici in seduta plenaria (non a piccoli gruppi)

PROCESSO DI AUTOFORMAZIONE: STUDIO DI CASI CLINICI, APPLICAZIONE DELLE NOZIONI E CONFRONTO CON CONSULENZA TELEMATICA DEI DOCENTI

 

L- Verifica con questionario

Studio della dispensa cartacea e applicazione sul campo delle nozioni per la gestione delle situazioni di urgenza emergenza.

Confronto dell’organizzazione nella propria realtà lavorativa con quelle che sono le indicazioni evidence based nella gestione delle emergenze-urgenze intraospedaliere.

Autoaggiornamento su Piattaforma Multimediale www.soccorrere.altervista.org: Modulo 1: percorso interattivo attraverso un caso esemplificativo di urgenza intra-ospedaliera .

Questionario valutativo di fine modulo.

 GIORNATA 3

Dalle

alle

Docente

argomento

contenuti

8,00

14,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

H- Esecuzione diretta di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche

ESERCITAZIONE SUL CAMPO CON ASSISTENZA TUTORIALE

 

E- Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti

PROCESSO DI AUTOFORMAZIONE: L’IMPORTANZA DELL’EMOGASANALISI  APPLICAZIONE E CONFRONTO CON CONSULENZA TELEMATICA DEI DOCENTI

 

L- Verifica con questionario

Studio della dispensa cartacea e applicazione sul campo delle nozioni per la gestione delle situazioni di urgenza emergenza.

Confronto dell’organizzazione nella propria realtà lavorativa con quelle che sono le indicazioni evidence based nella gestione delle emergenze-urgenze intraospedaliere.

Autoaggiornamento su Piattaforma Multimediale www.soccorrere.altervista.org: Modulo 2: il prelievo arterioso in urgenza e l’interpretazione dell’emogasanalisi. Questionario valutativo di fine modulo.

GIORNATA 4

Dalle

alle

Docente

argomento

contenuti

08,00

14,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

H- Esecuzione diretta di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche

ESERCITAZIONE SUL CAMPO CON ASSISTENZA TUTORIALE

 

F- Presentazione di problemi/casi clinici in seduta plenaria (non a piccoli gruppi)

PROCESSO DI AUTOFORMAZIONE: STUDIO DI CASI CLINICI, APPLICAZIONE DELLE NOZIONI E CONFRONTO CON CONSULENZA TELEMATICA DEI DOCENTI

 

L- Verifica con questionario

Studio della dispensa cartacea e applicazione sul campo delle nozioni per la gestione delle situazioni di urgenza emergenza.

Confronto dell’organizzazione nella propria realtà lavorativa con quelle che sono le indicazioni evidence based nella gestione delle emergenze-urgenze intraospedaliere.

Autoaggiornamento su Piattaforma Multimediale www.soccorrere.altervista.org: Modulo 3: percorso interattivo attraverso un caso esemplificativo di urgenza intra-ospedaliera.

Questionario valutativo di fine modulo.

GIORNATA 5

Dalle

alle

Docente

argomento

contenuti

8,00

14,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

H- Esecuzione diretta di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche

ESERCITAZIONE SUL CAMPO CON ASSISTENZA TUTORIALE

 

E- Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti

PROCESSO DI AUTOFORMAZIONE: L’INTUBAZIONE ORO-TRACHEALE IN EMERGENZA: APPLICAZIONE E CONFRONTO CON CONSULENZA TELEMATICA DEI DOCENTI

 

L- Verifica con questionario

Studio della dispensa cartacea e applicazione sul campo delle nozioni per la gestione delle situazioni di urgenza emergenza.

Confronto dell’organizzazione nella propria realtà lavorativa con quelle che sono le indicazioni evidence based nella gestione delle emergenze-urgenze intraospedaliere.

Autoaggiornamento su Piattaforma Multimediale www.soccorrere.altervista.org: Modulo 4: l’assistenza infermieristica durante l’IOT in emergenza: il carrello dell’emergenza e i presidi necessari.

Questionario valutativo di fine modulo.

GIORNATA 6

Dalle

alle

Docente

argomento

contenuti

08,00

14,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

H- Esecuzione diretta di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche

ESERCITAZIONE SUL CAMPO CON ASSISTENZA TUTORIALE

 

E- Dimostrazioni tecniche senza esecuzione diretta da parte dei partecipanti

PROCESSO DI AUTOFORMAZIONE: UTILIZZO DEI  PRINCIPALI FARMACI IN EMERGENZA. CONFRONTO CON CONSULENZA TELEMATICA DEI DOCENTI

 

L- Verifica con questionario

Studio della dispensa cartacea e applicazione sul campo delle nozioni per la gestione delle situazioni di urgenza emergenza.

Confronto dell’organizzazione nella propria realtà lavorativa con quelle che sono le indicazioni evidence based nella gestione delle emergenze-urgenze intraospedaliere.

Autoaggiornamento su Piattaforma Multimediale www.soccorrere.altervista.org: Modulo 5: percorso interattivo sull’uso corretto dei farmaci in emergenza. Le tabelle di diluizione dei farmaci.

Questionario valutativo di fine modulo.

 GIORNATA 7

Dalle

alle

Docente

argomento

contenuti

8,00

14,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

H- Esecuzione diretta di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche

ESERCITAZIONE SUL CAMPO CON ASSISTENZA TUTORIALE

 

G- Lavoro a piccoli gruppi su problemi/casi clinici con produzione di rapporto finale

PROCESSO DI AUTOFORMAZIONE: LA GESTIONE DELLE EMERGENZE NELLA PROPRIA REALTA’ LAVORATIVA: APPLICAZIONE E CONFRONTO CON CONSULENZA TELEMATICA DEI DOCENTI

Studio della dispensa cartacea e applicazione sul campo delle nozioni per la gestione delle situazioni di urgenza emergenza.

Confronto dell’organizzazione nella propria realtà lavorativa con quelle che sono le indicazioni evidence based nella gestione delle emergenze-urgenze intraospedaliere.

Compilazione del sondaggio conoscitivo sulla gestione delle urgenze ed emergenze intra-ospedaliere su Piattaforma Multimediale www.soccorrere.altervista.org

 GIORNATA 8

Dalle

alle

Docente

argomento

contenuti

08,00

09,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

F- Presentazione di problemi/casi clinici in seduta plenaria (non a piccoli gruppi)

DISCUSSIONE DI PROBLEMI,CASI E SITUAZIONI RISCONTRATI DURANTE L’AUTOFORMAZIONE

 

 

09,00

10,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

A- Lezione magistrale:

urgenze ospedaliere e controllo avanzato delle vie aeree

la Sindrome Coronarica Acuta,

la Crisi Comiziale,

l’edema Polmonare Acuto,

l’uso della C-PAP,

l’intubazione tracheale, lo Shock.

10,00

12,30

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

H- Esecuzione diretta di tutti i partecipanti di attività pratiche o tecniche:

LA GESTIONE DELLE URGENZE INTRA-OSPEDALIERE

Scenari di addestramento pratico ALS (scenari - role playing a piccoli gruppi e a rotazione), utilizzo corretto del materiale d’emergenza.

12,30

13,00

Bianchi Rudi

Cabrini Ivan

L- Verifica con questionario

Valutazione teorica, questionario di gradimento e chiusura del corso.



Desideri ulteriori informazioni? Contattaci cliccando sulla freccia arancione



Disclaimer

Avviso legale importante

SOCCORSO OSPEDALIERO è un sito personale gestito da professionisti della sanità, che si confrontano sulla scorta delle evidenze scientifiche e della propria esperienza professionale, a titolo gratutito e libero da condizionamenti di sorta. Nasce dall'esigenza di approfondire le informazioni relative all'emergenza/urgenza ospedaliera applicata al nursing e di aiutare i professionisti meno esperti nell'uso dei database sanitari, evitando di incorrere in letteratura professionale di dubbio valore. Non sono previsti spazi pubblicitari o sponsor.
1) Adesione ai Principi di correttezza nella comunicazione sanitaria.
Ogni informazione sanitaria pubblicata ed ospitata dal sito proviene unicamente da esperti dell'area sanitaria e da professionisti qualificati. Qualora qualche informazione sanitaria provenisse da persone o organizzazioni non sanitarie sarà dichiarata. Le informazioni diffuse dal sito sono destinate ad incoraggiare, e non a sostituire, le relazioni esistenti tra paziente e professionisti della sanità. Pur non fornendo consulenza medica SOCCORSO OSPEDALIERO si impegna a non riportare o trasmettere informazioni personali riguardanti i visitatori del sito. Il responsabile del sito s'impegna sull'onore a rispettare le condizioni legali di confidenzialità delle informazioni sanitarie di cui può venire in possesso nel rispetto delle leggi vigenti. La provenienza delle informazioni diffuse devono essere accompagnate da referenze esplicite e, se possibile, da links verso questi dati. La data dell'ultimo aggiornamento deve apparire chiaramente sulla pagina (ad esempio in basso ad ogni pagina o post). Gli esperti di SOCCORSO OSPEDALIERO si impegnano a fornire informazioni nella maniera più chiara possibile attraverso il proprio servizio di consulenza accessibile a tutti gli utenti registrati nel Menù Utente e dopo regolare login al forum di approfondimento.

2) Clausola di esclusione della responsabilità
Qualora dovessero esserci segnalati degli errori, si provvederà prontamente a correggerli.
SOCCORSO OSPEDALIERO non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda le informazioni contenute nel sito.
Tali informazioni: sono di carattere esclusivamente generale, e non riguardano fatti specifici relativi ad una persona o ad un località o ente determinati;
non sempre sono necessariamente esaurienti, complete, precise o aggiornate;
sono talvolta collegate con siti esterni, pur selezionati tra i più attendibili e competenti, sui quali SOCCORSO OSPEDALIERO non ha alcun controllo e per i quali non si assume alcuna responsabilità;
non costituiscono un parere di tipo professionale o legale.
È nostra cura ridurre al minimo le disfunzioni imputabili a problemi tecnici. Parte dei dati o delle informazioni presenti nel sito potrebbero tuttavia essere stati inseriti o strutturati in archivi o formati non esenti da errori.
Il sito è ospitato da una Hosting house privata presso il cui server ha immagazzinato le proprie pagine; in caso di problemi sulle linee telefoniche, nei nodi web o di aggressione virale, di questi siti esterni segue necessariamente il destino. Non possiamo pertanto garantire che il servizio non subisca interruzioni o che non sia in altro modo influenzato da tali problemi. Soccorrere non si assume alcuna responsabilità per gli eventuali problemi derivanti dall'utilizzazione del presente sito o di eventuali siti esterni ad esso collegati.
La presente clausola di esclusione della responsabilità non ha lo scopo di limitare la responsabilità di Soccorrere qualora agisca in violazione di disposizioni della legge, né di escluderla nei casi in cui non può essere esclusa in forza di detta legge.

3) Avviso sul copyright
L’utilizzo e la riproduzione della documentazione originale per scopi privati è autorizzata con indicazione dell’autore e della fonte, o, in caso di links esterni, come altrimenti specificato sui rispettivi siti.
Quando non diversamente dichiarato valgono le regole del diritto d'autore previste da Creative Common

4) Tutela dei dati personali
SOCCORSO OSPEDALIERO tutela la privacy degli utenti.
La politica relativa alla "tutela delle persone in relazione al trattamento dei dati " si basa sulla normativa in materia (legge 196/2003 e Regolamento (CE) n. 45/2001 del Parlamento europeo).
SOCCORSO OSPEDALIERO, presenta a volte links puntati verso siti terzi. Dal momento che tali siti non sono sotto il nostro controllo, vi invitiamo ad informarvi sulla loro politica in materia di privacy.

Per ogni altra informazione contatta gli amministratori del sito. Clicca sulla freccia arancione.